Progetti speciali

Progetti Speciali

DROGHERIA DI LANGA

Coniugare il fascino della tradizione con idee innovative, in modo da ottenere un ambiente assolutamente originale, allo stesso tempo raffinato e informale”.

L'intervento operato da Andrea Codebò e Chiara Vergnano è stato radicale: gli interni della casa di Bossolasco, risalente ai primi del  Novecento, sono stati rifatti integralmente, intonaci inclusi. L'apertura di una balconata, che in realtà riduce la superficie calpestabile del locale, ha invece sortito l'effetto di raddoppiare i volumi, creando un ambiente unico, luminoso e completamente fruibile. Una scala a chiocciola collega discretamente il piano terra con lo spazio superiore. I pavimenti sono stati realizzati in cotto del Settecento e cementine.

Ugualmente curata è stata la scelta dei complementi e dell'arredamento, costituito da banconi e tavolini in marmo di sapore francese, scaffali con nicchie a specchio e mobili antichi, in qualche caso reinterpretati con lieve ironia e tinti color nero china. L'illuminazione è assolta da una serie di applique e lampade di metallo nichelato, che conferiscono all'ambiente un tocco di modernità senza tuttavia interrompere la sequenza stilistica degli arredi. Il risultato è la Drogheria di Langa di Bossolasco: un locale multifunzionale, allo stesso tempo bistrot, caffetteria, bottega e ritrovo. Un ambiente inconsueto ma perfettamente inserito nella realtà del territorio di Langa.

Progetti Speciali
Progetti Speciali
Progetti Speciali
Progetti Speciali
Progetti Speciali
Progetti Speciali
Progetti Speciali
Progetti Speciali


ODILLA

La ristrutturazione della nuova sede di Odilla Chocolat, in un palazzo di fine Seicento a Milano, poneva due problemi: le ridotte dimensioni del locale, 40 metri quadrati, che limitavano le possibilità di creare una via di fuga che desse respiro all'ambiente; la necessità di inventare un'icona che differenziasse nettamente Odilla dalle altre botteghe del settore. La prima esigenza è stata risolta grazie all'uso di superfici a specchio e luci soffuse, disposte in modo da creare una profondità visuale. Stessa funzione assolvono il pavimento a cementine e la struttura disassata dell'entrata a bussola,  realizzata in metallo dipinto di grigio e ornata da motivi che si rifanno al design dei gioielli di Cartier.  L'insegna, staccata dal fondale, è illuminata dal basso, in modo da far risaltare la ricercatezza dei caratteri.

La necessità di legare Odilla ad un marchio inconfondibile è assolta da un'esclusiva carta da parati di Pierre Frey, che raffigura frutti e fiori dell'albero del cacao, in una composizione che rimanda alle tavole da erbario settecentesche. L'arredamento è costituito da due grandi banconi in marmo di Carrara e da una serie di scaffali a nicchia, convenientemente illuminati. Il soffitto a cassettoni in legno è stato riportato al primitivo splendore. Vetrerie e i paralumi sono stati realizzati da artigiani altamente qualificati.

Il risultato finale è un ambiente accogliente e sereno, dove ogni particolare è stato studiato ad hoc ma allo stesso tempo non è preponderante sull'insieme”.

Milano
Milano
Milano
Milano
Milano
Milano

Copyright © 2018 Codebò & Vergnano – P.IVA 11470830016

Realizzazione a cura di vg59 - Questo è un prodotto Espresso59